Aggiornamenti piene del PO - Pro Loco Pontelagoscuro

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Aggiornamenti piene del PO

Il PO

LE PIENE E  ALLUVIONI   NEGLI ANNI :

La prima alluvione causata dal Po di cui si ha notizia certa risale al 204 a.C. secondo quanto riportato da Tito Livio. Da allora sono noti 138 eventi (una media di circa 1 piena straordinaria ogni 16 anni). Tra le più importanti si ricordano:

   589 - Rotta della Cucca - Piena che porta alla modificazione sostanziale dell'idrografia della pianura Veneto-Padana.
   1152 - Rotta di Ficarolo - Alluvione in Polesine con nascita del Po di Venezia. il Po rimase disalveato per circa 20 anni.
   1330 - Alluvione del Polesine e del Mantovano. 10.000 deceduti.
   1705 - Alluvione nel Modenese, Ferrarese e Mantovano con la morte di 15.000 persone.
   1839 - Rotta a Bonizzo e conseguente alluvione del Mirandolano. Il paese di Noceto, tra Caselle Landi e San Rocco al Porto viene completamente distrutto dalle acque.

Nel XX secolo le piene più importanti furono:

   Maggio e giugno 1917 - Due ondate di piena coinvolgono il Po (25 maggio e 4 giugno). La seconda delle quali supera all'idrometro di Polesella il precedente valore massimo noto del 1872 (8,17 m, contro i 7,46 m del record precedente). Le acque del fiume rimasero sopra il livello di guardia per oltre 40 giorni. Ci furono rotte a Meleti, Castelnuovo Bocca d'Adda e Mortizza, nei pressi della confluenza con l'Adda. A Pontelagoscuro venne misurata una portata massima di 8.900 m³/s.
   Novembre 1951 - Si tratta della peggiore alluvione del secolo. Il Po rompe a Occhiobello inondando 113.000 ettari di territorio e causando 89 morti. A Pontelagoscuro la portata massima toccò i 10.300 m³/s massimo storico dall'inizio delle misurazioni nel 1807.
   Novembre 1994 - Forti e continue piogge interessano i tributari piemontesi e lombardi. Rotte e conseguenti alluvioni si ebbero a valle della confluenza dell'Orco e della Dora Baltea, colpendo in particolare Chivasso, Trino, Crescentino, Morano sul Po e, più a valle, a Ghiarole. 70 furono le vittime. A Pontelagoscuro la portata massima fu di 8.700 m³/s.
   Ottobre 2000 - Si tratta della seconda piena più importante, a livello di portata massima, del XX secolo: a Pontelagoscuro si registrò infatti un picco di 9.600 m³/s[10], mentre a Ponte Becca la portata fu di ben 13.220 m³/s. Si ebbero alluvioni in Piemonte, Lombardia e Emilia-Romagna. Vi furono 23 vittime, 11 dispersi e 40.000 sfollati.

Nota: le portate a Pontelagoscuro hanno spesso risentito delle rotture degli argini più a monte, per cui non c'è alcuna incongruenza con le maggiori portate misurate da sezioni più a monte.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu