Consiglio Direttivo - Pro Loco Pontelagoscuro

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Consiglio Direttivo

Proloco

Estratto dall'art. 8 e 9 dello Statuto
8. CONSIGLIO DIRETTIVO - E’ l’organo di governo della Pro Loco. Elegge al proprio interno il Presidente e le altre cariche stabilite dallo statuto, elabora annualmente i programmi di attività e ne affida l’esecuzione alla Giunta, se costituita.
Approva il rendiconto finanziario da sottoporre alla deliberazione dell’Assemblea entro il 31 marzo. Irroga la sanzione dell’espulsione e, nel caso che non siano stati eletti i Probiviri, le altre sanzioni.
E’ formato da un numero di componenti stabilito dall’Assemblea.
Decade se perde contemporaneamente più della metà dei suoi membri.
Può costituire gruppi di lavoro e commissioni che operano in via permanente o in via temporanea. Si riunisce almeno tre volte l’anno.
9. PRESIDENTE - Rappresenta l’associazione di fronte ai terzi e in giudizio. Convoca e presiede l’Assemblea  e il Consiglio. Unitamente al Tesoriere predispone il rendiconto annuale e lo sottopone entro il 28 febbraio al Consiglio e successivamente all’Assemblea. Può delegare, in via transitoria o permanente, la rappresentanza dell’ente a uno o più membri della Giunta, del Consiglio o dell’Assemblea per l’espletamento di singole funzioni.
In caso di impedimento temporaneo è sostituito dal Vicepresidente vicario. Se l’impedimento si prolunga oltre i 180 giorni si procede a nuove elezioni.
Decade se il Consiglio o l’Assemblea gli tolgono  la fiducia.
In caso di inattività prolungata del Consiglio il Presidente, anche se dimissionario, è tenuto a convocare l’Assemblea per il rinnovo dell’organo. Se l’Assemblea convocata in prima seduta non porta ad alcuna decisione, egli indice una seconda seduta a non meno di 30 giorni dalla prima. Qualora anche tale riunione non assuma decisioni, il Presidente, anche se dimissionario, ne dà comunicazione all’Unione Provinciale delle Pro Loco, la quale opererà per ricostituire gli organi sociali secondo le norme statutarie. Se si rende necessario procedere allo scioglimento della Pro Loco l’Unione provvederà alla destinazione del patrimonio sociale secondo i principi del presente statuto. In ogni caso, in presenza di una prolungata e conclamata inerzia degli organi statutari della Pro Loco il Comitato Provinciale dà corso alle procedure di scioglimento secondo i principi stabiliti dal presente statuto.

Il Consiglio Direttivo è composto da:

Giovanni Pecorari - Presidente

CONSIGLIO DIRETTIVO
votato all’assemblea indetta, in seconda convocazione, il giorno
MERCOLEDI’ 25 Marzo 2014 alle ore 21


CARICHE

Presidente:  Giovanni Pecorari
Vice Presidente:  Riccardo Mattioli
Presidente Onorario:  Walter Ferrari
Segretario:  Augusto D'Ascanio
Tesoriera:  Antonella Pesci
Consigliere:  Leonardo Regattieri
Consigliere:  Mario Partigiani



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu